OSTACOLO NISSENO PER LA CITTANOVESE A CACCIA DI PUNTI

La Calcio Cittanovese c’è, è viva e intende cancellare immediatamente la sconfitta subita a Barcellona Pozzo di Gotto. Ripartire è fondamentale per i colori giallorossi, già dalla partita casalinga di domenica prossima contro la Sancataldese. Il gruppo è carico e desideroso di riprendere il cammino virtuoso che aveva consentito di inanellare cinque risultati utili consecutivi. Nel corso di questa settimana i calciatori hanno lavorato a testa bassa alla ricerca della migliore condizione fisica e mentale.

L’avversario di turno, attualmente quarto in classifica a pari marito con la Nocerina, rappresenta una bella realtà del palcoscenico interregionale. La Sancataldese, compagine nissena, sta disputando la seconda stagione consecutiva nel Campionato Nazionale di Serie D guidata dall’esperto allenatore Rosario Marcenò. In otto giornate il suo cammino parla di quattro vittorie, due pareggi e due confitte, per un totale di 14 punti in graduatoria. 13 i gol segnati e 8 quelli subiti. La squadra verde/amaranto ha nell’esterno d’attacco Luca Ficarrotta il punto di forza. Per il calciatore sono già quattro i gol segnati in questa stagione.

In vista della gara di domenica la Cittanovese sarà chiamata ad una prova di sostanza, senza sbavature. Il passo falso del “D’Alcontres” non è un dramma, soprattutto alla luce di un campionato difficile e molto livellato. Ma la squadra giallorossa vuole riprendere a fare punti per costruire, con serenità, l’obiettivo della salvezza.

In settimana abbiamo incontrato i calciatori per fare il punto – questo il messaggio della Societàe per ribadire la piena fiducia nel loro lavoro e nel progetto tecnico di mister Zito. La Serie D è un torneo difficile, pieno di insidie, dove ogni partita diventa una finale. I ragazzi hanno analizzato con lucidità la sconfitta di Barcellona e, in settimana, hanno intensificato il lavoro di preparazione alla prossima sfida. Domenica serviranno i tre punti e, per ottenerli, dovremo mettere in campo determinazione e concentrazione. Noi rispettiamo ogni avversario, ma per noi è vitale tornare a vincere”.

 

Leave a Reply