SFIDA AL ROTONDA, ZITO: “LA PARTITA PIU’ IMPORTANTE DELLA STAGIONE”

Domani giocheremo la partita più importante della stagione”. Così il tecnico giallorosso Domenico Zito nel corso la conferenza stampa pre partita di questa mattina. In “casa” del Rotonda (si gioca a Picerno), i giallorossi saranno chiamati ad una prova di carattere e qualità.

ZITO

Nelle ultime sei partite i lucani hanno messo in difficoltà tutte le avversarie, al di là del nome o del fattore campo. Il Rotonda è una squadra viva, rafforzata durante il mercato di dicembre. Se la affronteremo pensando alla classifica allora faremo male di sicuro, anche perché per i biancoverdi la necessità è vincere a tutti i costi. Starà a noi evidenziare le loro problematiche”.

Come arriva la Cittanovese a questa partita?

 “Ci arriva bene, a prescindere da qualche infortunio o dai soliti malanni di stagione. Paviglianiti e Genovesi sono out, ma rientra un calciatore importante come Scoppetta. Noi affronteremo la partita con la consapevolezza di quello che siamo e di quello che vogliamo raggiungere”.

Sul piano tattico, prevede novità significative?

No, sul piano tattico non cambierò moltissimo. Qualche novità la avremo invece per quanto riguarda i titolari. Scoppetta e Villa, ad esempio, saranno subito della partita”.

Cosa dirà ai calciatori prima della gara?

Esattamente quello che ripeto da giorni. Questa è la partita più importante della stagione, oltre che una delle più insidiose. Vincere in casa del Rotonda significa aver trovato la giusta maturità in vista del rush finale del torneo”.

BARILARO

Tra i calciatori maggiormente impiegati da mister Zito nel corso di questo campionato, l’esterno Aurelio Barilaro si prepara a vivere la seconda sfida stagionale contro il fratello Francesco, portiere in forza al Rotonda.

Con mio fratello ho parlato poco in questa settimana. Sappiamo entrambi che questa è una partita molto importante”.

Nel girone d’andata sei stato onnipresente in campo. Hai recuperato dalle fatiche?

Dopo la sosta mi sento meglio, anche se in pratica non ci siamo mai fermati. Il riposo, comunque, ha portato giovamento sia a me che ai compagni”.

La Cittanovese incassa troppi gol. Perché?

Purtroppo questa dinamica ci sta penalizzando. Dobbiamo approcciare meglio le partite e partire subito concentrati. Non possiamo rincorrere sempre. In questo senso stiamo lavorando moltissimo. I frutti arriveranno”.

Leave a Reply