ECCO IL GIUGLIANO, FERRARO: “MOMENTO DELICATO, MA NE USCIREMO”

Uscire dal momento di flessione e tornare a muovere la classifica. Questo il leit motiv per la Cittanovese nella settimana che ha condotto alla sfida interna contro il Giugliano. Nella mattinata di oggi, in conferenza stampa, il tecnico Francesco Ferraro ha fatto il punto della situazione.

«I numeri dicono che abbiamo raccolto solamente due risultati positivi nelle ultime sette partite. Ma è altrettanto vero che nel finale di girone d’andata abbiamo centrato sette vittorie in nove incontri ufficiali. Quando si vive un momento di appannamento le ragioni possono essere molteplici e noi siamo a lavoro per migliorare ciò che non sta andando bene. Sul piano strutturale possiamo oggettivamente fare poco, ma il materiale a mia disposizione garantisce comunque soluzioni importanti.  Siamo fiduciosi e le ultime uscite hanno messo in evidenza un’inversione di trend. Arriveranno anche i risultati».

Il reparto offensivo è apparso sotto tono nelle ultime settimane.

«Questo è un altro dato oggettivo. In questi giorni abbiamo lavorato alla ricerca di situazioni capaci di esaltare la qualità che abbiamo in rosa. E parlo di inserimenti da parte dei centrocampisti e di cura dei dettagli per quanto riguarda le palle inattive, oltre che lo stimolo nel credere fermamente nell’azione di attacco che si sta producendo. Tuttavia, per portare più giocatori in attacco devi anche concedere qualcosa dietro e questo comporta punteggi che spesso non rispecchiano l’andamento della gara. Vedi la sfida contro il Palermo ad esempio o quella con il Messina. La verità è che la squadra non sta giocando male. Viviamo delle difficoltà che possono essere superate sì con il lavoro, ma ancor di più con l’entusiasmo. Questi ragazzi hanno bisogno di supporto e di fiducia. Come ho ribadito in altre occasioni, l’obiettivo è ampiamente alla portata. Manteniamo la calma».

Adesso il Giugliano. La terza forza del campionato.

«Il Giugliano è una squadra forte, in fiducia e sostenuta sia in casa che in trasferta. Una realtà in salute e assolutamente ostica. Ma per noi diventa fondamentale cancellare tutte queste premesse e disputare una partita di testa e di cuore. Manca poco per svoltare. Le prestazioni ci sono. Sono certo che a breve ritroveremo la migliore Cittanovese».

Leave a Reply