RENDE – CITTANOVA, 0-4: TABELLINO E COMMENTO

TABELLINO

RENDE (4-3-3): Quintiero; M. Novello (27’st Casciaro), Cassaro, Brandi, Proto (21’st Garritano); Castiglia, Cipolla, Falzetta (1’st Greco); Palma, Mosciaro (11’st Boito), G. Novello (1’st Scarpelli). In panchina: Palermo, Regnante, Mazzotta, Riconosciuto. All. Caruso.

CITTANOVA (3-4-2-1): Latella; Scuderi, Corso, Fiumara; Miceli, Cosenza, Lo Nigro, Lo Sasso (31’st Isabella); Viola (8’st Dorato), Giorgiò (11’st Fuschi); Silenzi (27’st Meola). In panchina: La Cagnina, Petrucci, Criaco, Crucitti, Condomitti. All. Infantino.

ARBITRO: Julio Silvera di Valdarno (Consonni di Treviglio e Bernasso di Milano).

MARCATORI: 14’pt Viola, 35’pt Silenzi, 37’pt Viola, 12’st Dorato.

NOTE: Porte chiuse. Espulso al 24’st Corso (C) per doppia ammonizione. Ammoniti: Brandi (R); Cosenza (C). Angoli: 2-4. Recupero: 0’pt; 3’st.

SALA STAMPA

Di seguito le dichiarazioni rilasciate dall’allenatore Pietro Infantino al termine della partita odierna:

Siamo contenti – ha esordito il tecnico giallorosso – perché oggi era importante allungare la striscia utile di risultati. Sulla prestazione non avevo dubbi, sapevo sarebbe arrivata. Così come non ho mai avuto dubbi sull’attaccamento, la concentrazione e la qualità dei miei calciatori. Alleno un gruppo di uomini veri, uniti e compatti che si confrontano quotidianamente e si aiutano l’uno con l’altro. Ovviamente – ha sottolineato ancora il trainer – fare punti ci dà modo di proseguire un cammino positivo e di rafforzare i nostri concetti e le nostre idee”.

Corso ingenuo sull’espulsione? Ho la fortuna di avere un gruppo di qualità – ha chiosato Infantino – e quindi troveremo una soluzione per domenica prossima. Certo, dispiace per come si è arrivati al doppio giallo. Perché sul 4-0 ci si inventa un’ammonizione su una situazione dubbia. Non c’era cattiveria nel contrasto e l’arbitro aveva chiamato fallo laterale. Detto questo, i ragazzi sapranno dare risposte anche in questo senso. Domenica affronteremo un test difficile, contro un’avversaria imbottita di qualità e calciatori esperti. A Sant’Agata dovremo battagliare. Questa sera ci godiamo la vittoria – ha concluso il mister – e da domani mattina torniamo a lavorare sul campo”.

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *