ARIA DI DERBY, FERRARO: “VOGLIO UNA SQUADRA COMPATTA, ATTENTA E AFFAMATA”

Alla ricerca di una risposta immediata dopo la brutta sconfitta di Nola, la Cittanovese domani pomeriggio tornerà in campo tra le mura del “Morreale – Proto” per il derby contro il Corigliano. Un match difficile, ben oltre le attuali differenze di classifica, che per mister Francesco Ferraro andrà affrontato con agonismo, intelligenza tattica e tanto carattere. Proprio l’allenatore giallorosso, nella mattinata odierna, ha ripreso questi concetti nel corso della consueta conferenza stampa della vigilia.

Mister, come ha reagito il gruppo al passo falso di domenica scorsa?

«La verità è che ancora non abbiamo metabolizzato quella sconfitta. Lo faremo dopo la prestazione di domenica, sperando di ottenere un risultato positivo. A Nola abbiamo meritato di perdere, al di là delle sfumature e dei diversi momenti. Lo ribadisco, stiamo vivendo il girone di ritorno e sappiamo che questo è un campionato diverso e più duro. Proprio alla luce di questo dato di fatto dobbiamo rendere il “Morreale – Proto” il nostro fortino».

Adesso è tempo di ripartire. Ma, anzi tutto, qual è lo stato di salute degli acciaccati?

«Siamo fiduciosi per il recupero di alcuni calciatori sicuramente importanti. Per domani Cordova e Condomitti non ci saranno. Per il resto, eccetto per lo squalificato Neri, ho convocato tutti».

Arriva il Corigliano. Che avversario si aspetta?

«Il Corigliano ha avuto scarsa tranquillità nel girone d’andata e ora proverà a giocarsi il tutto per tutto nel replay.  Del resto, il loro organico presenta calciatori di tutto rispetto. Auguro loro, da calabrese, di riuscire a raggiungere l’obiettivo, ma a partire dalla prossima partita. La Cittanovese deve vincere e deve farlo soprattutto in casa».

Secondo lei la situazione di classifica può dimostrarsi un limite in termini mentali?

«Non vedo pericolo di appagamento da parte di qualcuno, anzi. Abbiamo piena consapevolezza di chi siamo e di quale sarà la strada da percorrere».

Che Cittanovese si aspetta contro il Corigliano?

«Mi aspetto una squadra compatta, attenta e affamata. Una squadra consapevole che per raggiungere il traguardo bisognerà fare anche meglio del girone d’andata».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.