ARRIVA LA CAPOLISTA ERCOLANESE, ZITO: “DOVREMO ESSERE CINICI E DETERMINATI”

Al termine della seduta di rifinitura di questa mattina, l’allenatore giallorosso Domenico Zito ha incontrato i giornalisti in sede di conferenza stampa per fare il punto sul match interno contro la capolista Ercolanese. Accanto al mister il portiere Luca D’Aguì, piacevole sorpresa di questo avvio di stagione.

ZITO

Dopo il pareggio ottenuto sul campo di Roccella è rimasto del rammarico in casa giallorossa.

“Per quella gara – ha esordito Mimmo Zito – avevamo un piano ben preciso. Sapevamo di poterli mettere in grossa difficoltà dando qualità al palleggio in mezzo al campo e verticalizzando con velocità e precisione. Per queste ragioni ho deciso di cambiare l’assetto tattico e schierare cinque calciatori in mediana e due soli attaccanti. Purtroppo l’episodio del rigore, arrivato nelle prime battute, e un approccio non esaltante da parte della squadra hanno stravolto tutto. Con il 3-4-3 le cose sono cambiate – ha proseguito il mister – e siamo stati padroni del campo per 60’. Di certo, per quanto si è visto, quel pareggio ci sta stretto”.

Per la partita contro l’Ercolanese l’allenatore non ha ancora deciso come schiererà l’undici iniziale.

“Onestamente – ha ammesso Zito – non ho ancora deciso quale modulo adotterò per affrontare i campani. Di sicuro schiererò i tre attaccanti”.

Dopo la gara di Roccella, l’analisi tecnica ha riguardato anche il calciatore argentino Ramiro Gonzalez.

“Ramiro è un ragazzo magnifico – ha affermato il tecnico giallorosso – e sta crescendo in intensità e interpretazione delle idee di gioco. Verso di lui c’è la massima considerazione. Domenica scorsa ha pagato l’approccio negativo di parte della squadra. Il ragazzo, sono sicuro, ci darà una grande mano nel corso di questa stagione”.

La quinta giornata del Campionato Nazionale di Serie D propone nel menù la sfida tra i giallorossi e la temibile Ercolanese.

“Ci scontreremo con un avversario molto forte, sotto tutti i punti di vista – ha sottolineato Mimmo Zito -. Loro, dopo quattro partite, hanno 12 punti, 8 gol fatti e zero subiti. Sono numeri importanti, che descrivono alla perfezione una realtà costruita per vincere il torneo con alla guida un allenatore esperto ed abituato a certi palcoscenici. Noi, senza scomporci, avremo il compito di lavorare con attenzione sui loro punti deboli. Da questo punto di vista abbiamo preparato bene l’appuntamento”.

Contro la capolista la Cittanovese dovrà dimostrarsi più concreta ed evitare cali di concentrazione.

“In Serie D – ha affermato il mister – non ci sono mai partite facili. Il torneo interregionale è molto differente dall’Eccellenza per qualità e organizzazione. Lo abbiamo visto in queste prime quattro gare di campionato. La Cittanovese deve pensare alla salvezza e lavorare con serenità. Siamo tutti consapevoli di quale dovrà essere il nostro percorso, ma abbiamo numeri e uomini per raggiungere l’obiettivo. Ripeto, serve serenità. E questo concetto riguarda tutto l’ambiente. Siamo alla vigilia di una partita complessa. Noi abbiamo il compito di rimanere concentrati, umili e uniti. Lavoriamo dal 31 luglio e siamo consapevoli della consistenza del percorso professionale e umano intrapreso. Fino ad oggi non ho visto nessuna squadra metterci sotto. Anzi, spesso siamo stati noi a fare la partita. Purtroppo, per diverse ragioni, abbiamo pagato a caro prezzo gli episodi sfavorevoli. Adesso è il momento di diventare cinici e concretizzare le occasioni create. Io sono tranquillo – ha concluso Zito – e sono certo che dimostreremo a tutti qual è il nostro vero valore”.

D’AGUI’

Per il portiere Luca D’Aguì doveva essere un anno di lavoro alla ricerca dell’affinamento tecnico e mentale. E, invece, il ragazzo classe ’99 è riuscito ad imporsi come prima scelta per la difesa dei pali giallorossi.

“Sento la fiducia del mister e dei compagni – ha spiegato Luca D’Aguì – e questo contribuisce a darmi tranquillità e sicurezza. In particolare, è fondamentale il supporto costante dei giocatori più esperti. Da parte mia cerco di dare sempre il massimo. Voglio fare bene perché so che la squadra conta molto sul mio contributo”.

Da estremo difensore la visione della partita, spesso, consegna spunti di riflessione inediti.

“Sto vedendo un grande gruppo e una grande squadra scendere in campo, domenica dopo domenica – ha scandito il portiere giallorosso -. Daremo tanto a questo campionato. L’avvio è stato lento a causa soprattutto di alcuni episodi che hanno determinato l’esito delle partite. Ma rimaniamo fiduciosi. Anche domani, a prescindere dal nome dell’avversario, lotteremo la partita fino alla fine. Per la Cittanova l’obiettivo sono sempre i tre punti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.