CITTANOVA -BIANCAVILLA: 3-2 

CITTANOVA (4-4-2): Latella; Miceli (89′ Alfano), Fuschi, D’Angelo, Scuderi; Petrucci (66′ Isabella), Cosenza, Dorato, Rizzo (83′ Zinfollino); Crucitti (76′ Ndreu), Silenzi (89′ Viola). A disp.: La Cagnina, Meola, Lo Sasso, Giorgio. All. Infantino.

BIANCAVILLA (4-4-2): Amata; Mollica, Porcaro, Ferrante (78′ Guerriera), Lo Iacono (62′ Leonardi); Santapaola (78′ Mazzeo), Ancione (85′ Aprile), Viglianisi, Maimone (89′ Montagno); Lucarelli, Khoris. A disp.: Genovese, Panza, Barcio, Castiglia. All. Pidatella.

ARBITRO: Di Renzo di Bolzano (Laconi-Anedda).

MARCATORI: 1′ Silenzi, 7′ Lucarelli, 20′ Rizzo, 33′ Dorato, 59′ Khoris

NOTE: Ammoniti: Petrucci, Isabella (C), Mazzeo, Porcaro, Ancione (B)

La cronaca

Il Cittanova Calcio ritrova la vittoria tra le mura amiche e conferma quanto di buono fatto in quel di Licata e Trapani.

Passione, determinazione , il cuore oltre l’ostacolo sono gli elementi che hanno permesso la compagine di mister Pietro Infantino ad avere la meglio su un Biancavilla ben organizzato e con un ottima inquadratura tecnico- tattica. Pronti via, nemmeno un giro di lancette e il Cittanova passa in vantaggio con Cristian Silenzi, abile nell’uno contro uno ad arrivare in porta e sorprendere il portiere ospite.

Sotto di una rete, il Biancavilla non demorde e con le ” geometrie” del suo uomo migliore, Lucarelli, perviene al pareggio con un colpo di testa che si infila alle spalle di Latella.

Match che si ristabilisce in parità con entrambe le squadre che cercano la via della rete. Gli uomini di Mister Infantino al 20′ minuto si riportano in vantaggio: scambio tutto di prima Crucitti – Silenzi per l’accorrente Rizzo che da buona posizione sigla la prima rete stagionale.

Sul due a uno il Cittanova riesce ad imbrigliare sulla mediana  gli ospiti, grazie anche a un superlativa prova di carattere, sforzi che vengono premiati al 33′ con Dorato abile ad infilare per la terza volta Amata.

La ripresa vede gli ospiti accorciare al 59′ con l’ex Roccella Khoris ancora con un colpo di testa dopo un batti e ribatti in area. Galvanizzato il Biancavilla alza il baricentro  e nelle battute   finali   tenta  il forcing , ma i tre punti rimangono tra le mura del ” Morreale Proto”.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.