JUNIORES E SETTORE GIOVANILE, LA CARICA DI GRAZIANO NOCERA

JUNIORES E SETTORE GIOVANILE, LA CARICA DI GRAZIANO NOCERA

Il polmone giallorosso richiama ossigeno e rilascia passione sotto forma di entusiasmo. Un meccanismo volontario e inesorabile, immaginato per rilanciare il progetto sportivo del Cittanova Calcio nel suo complesso. Componenti vive di un meccanismo che coinvolge e abbraccia, stimolando bellezza e comunità.

Tra i protagonisti di questo percorso, anche il tecnico Graziano Nocera. Figura riconosciuta e apprezzata del panorama calcistico calabrese; ma, soprattutto, professionista abile nella pianificazione e nella realizzazione di percorsi virtuosi indirizzati ai giovani.

La Società giallorossa ha inteso affidargli gli incarichi di Allenatore in seconda della Prima Squadra, di Allenatore della Juniores Nazionale – Under 19 e di Responsabile dell’intero Settore Giovanile. Una missione importante e quotidiana, impegnativa ma gratificante.

Il pensiero di Nocera si rivolge costantemente ai progetti per i più giovani. Perché, spiega, “bisogna coinvolgere, formare ed educare promuovendo dei valori ben precisi”.

A poche settimane dall’inizio del torneo Juniores e con le categorie giovanili in via di definizione organizzativa, le parole del tecnico gioiese diventano riferimenti precisi in un mosaico avvincente.

Mister, l’Under -19 sta diventando un progetto ambizioso. Qual è lo stato dell’arte?

In questa prima fase stiamo raccogliendo tante indicazioni positive. Siamo partiti da zero, dopo un anno di buco, mettendo in piedi dal nulla un collettivo composto da ragazzi di qualità. Abbiamo costruito un gruppo di lavoro, ancora abbastanza folto a dire il vero, che dimostra plasticamente quanto i ragazzi della Piana vogliano mettersi in evidenza sul piano sportivo”.

“È, complessivamente, un progetto interessante, su cui la Società sta puntando tantissimo. Il Settore Giovanile è un pilastro dell’orizzonte giallorosso per il futuro. Con queste premesse, guardiamo al nostro campionato con ambizione, immaginando un cammino autonomo. La Juniores dovrà ambire ad un ruolo di catalizzatore rispetto alle categorie inferiori. Non ci interessa vincere portando ragazzi dalla Prima Squadra. Piuttosto, stiamo predisponendo tutto affinché siano gli Under – 19 pronti per il salto di qualità e, contestualmente, gli Allievi preparati per salire di grado il prossimo anno”.

Dunque, sguardo rivolto al futuro.

Stiamo costruendo una base solida. L’obiettivo non è vincere a tutti i costi. L’obiettivo è educare, formare, aiutare a crescere i nostri giovani. Questi dovranno rappresentare una risorsa per la Prima Squadra giallorossa. Ad oggi, abbiamo due ’03 a disposizione di mister Infantino. E altri speriamo di aggregarli temporaneamente durante la stagione. Vogliamo partire col piede giusto e cercheremo di sbagliare il meno possibile. La nostra politica rimane identica anche per gli Allievi: tanti ’05 da “lavorare” in direzione della Juniores. Allo stesso tempo, stiamo lavorando per costruire staff tecnici di qualità da mettere a supporto dei ragazzi”.

Rimanendo alla Juniores, il Girone L si preannuncia impegnativo. Avversarie come Cavese, Savoia e Nocerina sono banchi di prova duri ma che offrono stimoli straordinari. Quale messaggio darà ai suoi calciatori?  

Il messaggio è chiaro, quotidiano e concreto. Questi ragazzi hanno la fortuna di vivere un’esperienza pensata per il loro benessere e la loro crescita. La Società investe in questi calciatori e li coltiva sia sul piano sportivo che umano. Poi, è chiaro, certe sfide e certi stadi ti fanno sentire calciatore vero. Il nostro campionato è bello e difficile. Lo sappiamo benissimo. Ci troveremo spesso al cospetto di realtà campane che hanno un bacino di pubblico e di entusiasmo di prim’ordine. Tuttavia, sono convinto che sapremo farci valere in ogni situazione”.  

Allargando lo sguardo, la strutturazione del nuovo Settore Giovanile sta diventando un progetto imponente. Un lavoro che la sta impegnando molto.

Io ho avuto la fortuna di incontrare una Società straordinaria, che crede nei giovani e nei valori del calcio. Investire nel Settore Giovanile è un fatto dirompente, soprattutto in un periodo in cui si parla molto e si produce poco. Noi operatori dobbiamo rimboccarci le maniche e riempire di contenuti questo laboratorio che appartiene all’intera Piana. Ad oggi disponiamo di un solo impianto per tutte le formazioni, compresa la femminile. Ma andiamo avanti con la consapevolezza che la Società c’è, risponde sempre presente e sta immaginando anche uno sviluppo strutturale considerevole. A breve concluderemo la composizione degli staff tecnici per tutte le categorie giovanili. Siamo all’alba di un’esperienza davvero importante”.  

 

L’Ufficio Stampa

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

adana escort - mersin escort - adana escort bayan - samsun escort - eskişehir escort - asya bahis -
restbett.com
- kingbettings.com -
Trbet yeni giriş adresi
- betgaranti yeni giriş