VERSO BARCELLONA, ZITO: “RESTIAMO UMILI E CONCENTRATI”

Abbiamo preparato la partita contro l’Igea Virtus curando ogni dettaglio e lavorando molto sulle diverse situazioni di gioco. Loro sono una realtà importante, ma noi andremo al “D’Alcontres” per mettere in campo la nostra identità e la nostra idea di calcio”. Ha esordito così l’allenatore Domenico Zito nella conferenza stampa di presentazione della partita tra Calcio Cittanovese e Igea Virtus di domani pomeriggio. Davanti ai cronisti, il tecnico si è presentato insieme al centrocampista Emanuel Gioia, a segno domenica scorsa contro la Palmese.

ZITO

L’Igea è un gruppo organizzato e collaudato – ha spiegato il tecnico giallorosso – e la loro capacità di sviluppare gioco è ben nota a tutti. È vero, i siciliani concedono qualcosa agli attacchi avversari, ma noi dovremo fare molta attenzione a non prenderci pause durante il match e a rimanere concentrati fino alla fine”.

A Bercellona sarà assente per squalifica l’attaccante Giovanni Foderaro. Spazio all’ex Postorino?

L’assenza di Giovanni è pesante – ha sottolineato Zito – ma io ho a disposizione una rosa di calciatori importante che mi consente di fare ogni settimana delle scelte. Per quanto riguarda Postorino, sì, credo sarà della partita. Francesco è un calciatore duttile che può ricoprire tutti i ruoli del fronte offensivo. Tra l’altro è un ex, vorrà fare bene”.

In settimana ha trovato le risposte che aveva chiesto al gruppo in termini di concentrazione e determinazione?

La risposta l’avevo già ottenuta nel secondo tempo della gara contro la Palmese – ha chiosato l’allenatore – e sono sicuro che non dovrò ripetermi”.

Adesso la Cittanovese guida la classifica delle calabresi. È un ruolino che la soddisfa?

I punti in graduatoria sono lo specchio di quello che abbiamo fatto nelle diverse partite e negli allenamenti – questo il pensiero di Zito – e dunque ce li teniamo stretti. Forse potevamo fare qualcosa di più in alcuni frangenti, ma è vero che abbiamo beneficiato anche di episodi favorevoli. Ogni cosa trova un equilibrio nel proseguo della stagione. In generale, però – ha ammesso – sono soddisfatto del nostro cammino fino ad oggi. L’importante è rimanere con i piedi per terra e continuare il lavoro con umiltà e abnegazione. Il punto è questo, la Cittanovese deve scendere in campo sempre con la sua identità e il suo bagaglio di concetti e valori. Non possiamo permetterci distrazioni. Ripeto, con umiltà, determinazione e concentrazione ci prenderemo altre soddisfazioni. Restiamo umili e onoriamo la Società e i tifosi che stanno dando l’anima per questo progetto”.

 

GIOIA

Dopo un periodo complicato, caratterizzato da guai fisici, il ritorno del centrocampista Emanuel Gioia è una nota positiva per il gruppo giallorosso.

Ho avuto diversi problemi – ha ricordato il calciatore classe ’97 – e l’inizio di questa stagione non è stato facile per me. Grazie al mister, a questa Società e ai compagni sono riuscito a superare una fase critica e a tornare al cento per cento. Il gol di domenica scorsa è stato il completamento di un percorso di crescita sofferto ma comunque importante”.

Vedremo altri gol di centrocampisti nel corso di questa stagione?

 Il nostro modo di giocare prevede tanti inserimenti dalle retrovie e tanti palloni messi in area dalle fasce – ha chiosato – dunque è probabile che vedremo altre marcature simili a quella di domenica scorsa. È un tema su cui lavoriamo con continuità”.

Per te è la prima stagione in Serie D. Come la stai vivendo?

Questa è un’esperienza straordinaria – ha scandito il centrocampista giallorosso – e ringrazio il mister e la Società per avermi dato la possibilità di viverla con la Cittanovese. In questa categoria trovi insidie ovunque, e l’intensità deve rimanere sempre alta. Anche domani, contro l’Igea Virtus, dovremo essere bravi a non mollare di un centimetro. Loro sono forti, ma noi siamo consapevoli della nostra qualità e daremo tutto per fare punti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.