VERSO VIBO, ZITO: “DOBBIAMO CREDERE IN NOI STESSI PER FARE BENE”

La Cittanovese sta prendendo consapevolezza di quello che è e di quello che può dare a questo Campionato. Crediamo in noi stessi e faremo bene”. È quanto affermato dall’allenatore Domenico Zito nel corso della conferenza stampa di presentazione della partita tra Calcio Cittanovese e US Vibonese. Davanti ai cronisti, il tecnico si è presentato insieme all’attaccante Raffaele Ortolini, a segno sei giorni fa contro l’Ercolanese.

Il tecnico giallorosso, al “Luigi Razza”, sconterà il turno di squalifica comminato dal Giudice Sportivo a seguito dell’allontanamento dalla panchina ordinato dall’Arbitro Grasso al termine del match di domenica scorsa. Al suo posto il professor Antonino Gullo.

ZITO

La Vibonese – ha sottolineato l’allenatore – è in Serie D per caso o, forse, per un’ingiustizia. L’organico rossoblù è evidentemente di un’altra categoria rispetto al torneo interregionale. In una fase di grande confusione e di attesa, quella Società è stata in grado di tenere in rosa calciatori importanti, a partire dagli over. Inoltre, gli ultimi under ingaggiati hanno aumentato lo spessore complessivo della squadra. Va da sé che, senza dubbio, la Vibonese rappresenta la corazzata di questo Campionato. Lotteranno per vincere e ottenere l’accesso alla Serie C. Noi, domani, avremo il compito di disputare una gara di quantità e qualità, non limitandoci alla sola difesa, pur consapevoli della forza del nostro avversario”.

Sul piano tattico i rossoblù si schiereranno con un rodato 3-5-2. La Cittanovese come risponderà?

Rispetto al 3-4-3 visto nelle ultime uscite sto valutando qualche piccola modifica – ha ammesso Zito – anche alla luce del lavoro svolto in settimana e dei progressi fatti dal gruppo. Riguardo agli acciaccati Sapone, Lavilla e Condomitti sono tutti e tre arruolati per la trasferta di Vibo. Nel pre partita capirò chi può giocare e chi no”.

La Cittanovese si presenterà al “Luigi Razza” alla ricerca di punti.

Ripeto, la Vibonese è di un altro pianeta – ha scandito il tecnico – ma noi stiamo quotidianamente prendendo consapevolezza nei nostri mezzi. In settimana ho detto ai ragazzi che dobbiamo credere in noi stessi. Se seguiremo questa strada ci prenderemo tante soddisfazioni”.

Dopo cinque giornate, il Campionato non ha ancora un padrone.

Ancora è presto per assistere a fughe in avanti – ha chiosato Domenico Zito –. Alla lunga, però, verranno fuori le squadre meglio organizzate e più dotate tecnicamente. Credo che lo spartiacque sarà la fine del girone d’andata. Lì emergeranno qualità, solidità e ambizioni di ognuno. La Cittanovese ha un organico importante e una Società seria alla spalle. Con queste premesse possiamo raggiungere il nostro obiettivo senza soffrire troppo”.

ORTOLINI

Dopo il gol segnato domenica scorsa alla capolista Ercolanese, per l’attaccante Raffaele Ortolini è già tempo di guardare al match contro gli ipponici.

Segnare è sempre importantissimo – ha spiegato il calciatore giallorosso – per il morale quanto per i punti. Sono contento per la mia prima rete in questo torneo, ma il cammino è lungo e sappiamo che i gol dovranno essere tanti per centrare l’obiettivo. Noi stiamo lavorando bene e stiamo migliorando giorno dopo giorno la fluidità del gioco e la solidità delle diverse fasi”.

Certo, contro la Vibonese sarà dura per gli attaccanti.

 Non esistono partite facili – ha concluso Ortolini – e quella di domani sarà una battaglia da affrontare con testa, cuore e gambe. In queste occasioni non è difficile trovare le motivazioni per dare il meglio. Loro sono una corazzata. Ma noi diremo la nostra”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.