ARRIVA IL PACECO, ZITO: “AVVERSARIO DA NON SOTTOVALUTARE, MA NOI ABBIAMO FAME DI PUNTI”

Quella di domani sarà una partita importante. Veniamo da una settimana intensa, con un turno intermedio in trasferta. Ovviamente si pone un problema di energie mentali e fisiche. A riguardo stiamo valutando le condizioni di tutti. Detto questo, la Cittanovese deve scendere in campo con spirito propositivo e determinato per imporre identità e fame di punti”.  Così l’allenatore giallorosso Domenico Zito in sede di conferenza pre partita, questa mattina, all’interno della sala stampa dello Stadio “Morreale – Proto”. Insieme al mister il difensore Flavio Cianci, punto di riferimento indiscusso del progetto tecnico cittanovese.

Mercoledì scorso, ad Eboli – ha ricordato l’allenatore – ho visto una squadra di qualità e in vera crescita. Di quella partita salvo tutto, tranne i gol presi per episodi, errori nostri o scelte arbitrali. È stata un’uscita bella e di carattere, su un campo difficile. Anche lì, senza dubbio, abbiamo commesso degli errori. Ma stiamo lavorando per rimuovere ogni sbavatura”.

Domani farà visita al “Morreale – Proto” un Paceco in crisi di risultati.

I trapanesi saranno un avversario molto differente rispetto all’Ebolitana – ha sottolineato Domenico Zito – per dinamismo e mole di gioco prodotta. Il Paceco è una realtà giovane, con buone individualità e discrete idee di gioco. Un avversario pericoloso, al di là della classifica. Noi dovremo scendere in campo concentrati e attenti a non commettere errori”.

Per la sfida sarà out, di sicuro, Francesco Napolitano.

Napolitano sarà fuori per infortunio muscolare – ha affermato il tecnico giallorosso -. C’è anche De Marco in convalescenza, ma di lui sapevamo già. Per il resto, stiamo valutando le condizioni di tutti. Tre partite in sette giorni sono un carico non di poco conto”.

Dopo un periodo sottotono, l’attacco giallorosso ha iniziato a segnare con continuità. Un fattore di certo positivo.

Per la categoria che stiamo affrontando era impossibile ipotizzare situazioni simili a quelle dell’Eccellenza – ha scandito l’allenatore -. Ma è vero anche che in questa fase stiamo crescendo, la squadra va in gol con regolarità e in campo si vede quello che prepariamo durante gli allenamenti. Ripeto, siamo una squadra giovane che per fare bene deve dimostrarsi sempre propositiva ed aggressiva. Da quando alleno i miei attaccanti hanno sempre segnato. E sarà così anche in questa stagione. State certi che alla fine del Campionato lo score di tutte le punte sarà importante”.

Una valutazione va fatta, invece, sui gol subiti. Soprattutto in trasferta.

In questo dato ci sono i cali di concentrazione da parte della squadra, ma anche colpe che derivano dalla filosofia di gioco che propongo io – ha spiegato Zito -. È vero, subiamo qualche gol di troppo, ma se non giochiamo a calcio e ci limitiamo a difendere il rischio diventa doppio. Vedi la gara di Vibo, dove abbiamo sofferto ma abbiamo anche strappato punti pesanti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.